Attesa

Nel tempo che trepido batte
sull’onda fuggente del mondo
io m’immergo sicuro
e fermato lo sguardo
sull’orizzonte
al mattino
attendo il battito fresco di un’ala.
Da lidi segreti
mi giunge il suo profumo marino
e promette all’animo anelo
il fulgore del sole.

(settembre 1959)

 

Torna all'indice